INCONTRI CON IL PARROCO E GLI ALTRI SACERDOTI:

Per Necessità

In ogni momento, compatibilmente agli impegni già programmati di ministero, è possibile contattare il parroco o altro sacerdote per qualunque bisogno inerente la vita cristiana. Lo si può fare tramite una visita presso la casa parrocchiale o l'oratorio, il telefono, i tempi che precedono e seguono i momenti celebrativi in chiesa, le e-mail del sito medesimo. Grazie!

 

Per Celebrazioni di S. Messe

Le S. Messe sono celebrate a orari stabiliti e comunicate per tempo mediante locandine, foglietti, annunci vari. Le intenzioni di S. Messe si raccolgono in chiesa prima o dopo le celebrazioni. I nomi dei defunti vengono detti nelle S. Messe dei giorni feriali. Mentre nelle S. Messe festive, anche vigiliari, il nome del defunto non si dice, fermo restando comunque l'applicazione dell'intenzione dell'offerente; ossia la S. Messa per il defunto viene celebrata ugualmente anche nelle celebrazioni festive sebbene il nome non venga citato. Il nome è sempre esposto alle porte della chiesa, si trova vicino al sacerdote sull'altare ed è riportato sui foglietti in distribuzione ogni settimana.  


Per Battesimi

1. Contattare per tempo il parroco: possibilmente vengano entrambi i genitori
2. Dopo un primo incontro, ai genitori viene consegnato un modulo per i dati che verranno registrati sul Registro dei Battesimi.
3. Segue, solitamente qualche giorno prima della celebrazione, un incontro di formazione e preparazione al Rito: a questo momento è bene che partecipino anche il padrino e la madrina
4. Si richiedono un padrino o una madrina che abbiano (per la nostra diocesi) almeno 18 anni, e che conducano una vita cristiana conforme alla proposta della Chiesa cattolica. Ossia che non siano divorziati risposati, nè coniugati civilmente, nè conviventi di qualsiasi condizione.
5. I Battesimi, normalmente, vengono celebrati la Prima domenica di ogni mese nel pomeriggio alle ore 15.00.
6. La domenica del Battesimo di Gesù (mese di gennaio) si celebrano durante la Santa Messa delle ore 10.30
7. Nel giorni prossimi alla Pasqua (tempo di Quaresima) i Battesimi sono celebrati nella Veglia Pasquale. Quindi nel mese in cui ricorre la Pasqua vengono celebrati solamente in quella circostanza.
8. Non si celebrano Battesimi il lunedi dell'Angelo (il giorno dopo Pasqua).



Per Matrimoni

1.Gli sposi, insieme, si presentino dal parroco almeno tre mesi prima della data eventualmente già pensata ma non ancora totalmente decisa.
2. Il giorno delle nozze è bene che sia concordato col parroco prima di prenotare ristoranti o altro. Potrebbe capitare che il giorno "pensato" sia già impegnato pastoralmente.
3. Al sabato le nozze possono essere celebrate il mattino oppure il pomeriggio non oltre le ore 16.00.
4. Di domenica non si celebrano matrimoni.
5. Solo per i residenti (uno dei due sposi) è possibile, con ragioni valide, celebrare il matrimonio in Santuario Madonna di Tirano. Solo al mattino
6. Per l'eventuale libretto da preparare si può seguire la traccia proposta e scaricabile: Libretto celebrazione Matrimonio
 

Per Funerali

1. La celebrazione del funerale è bene che sia concordata insieme al parroco.
2. Occorre, quindi, contattare il parroco per fissare l'orario, il giorno e per eventuale Veglia di Preghiera
(Recita del S. Rosario).
3. I familiari, successivamente, comuinicheranno all'Agenzia delle Onoranze Funebri.
4. Se si passa prima dall'Agenzia Funebre occorrerà comunque contattare il parroco il quale desidera esprimere personalmente la propria vicinanza e informarsi sulla vita del defunto/a per una dignitosa celebrazione di suffragio e affidamento a Dio.

 

Per Cresima-Confermazione
 
E' il caso, solitamente, di battezzati adulti. Questi si presentino dal parroco per esporre la propria situazione. Si tenga presente che anche in questo caso ci vorrà un congruo tempo di preparazione che avverrà a livello vicariale se i candidati sono numerosi. In caso di numero limitato la prepaarzione avverrà in parrocchia. La celebrazione del sacramento potrà avvenire in parrocchia, nella data prefissata per la comunità intera, o in Duomo a Como.